Dove siamo

Il progetto si sviluppa sulla volontà di organizzare una più estesa e strutturata rete di collaborazione all’interno del partenariato, attraverso la quale attivare un effettivo scambio tra Centro e Periferie.

La rete si pone almeno su scala regionale ma con respiro progressivamente internazionale, con interventi in province diverse e basandosi su realtà logistiche e culturali molto eterogenee, da fare interagire per aprire un dialogo tra le diverse dimensioni ed evitare segregazioni territoriali soprattutto nelle comunità giovanili della regione, autoctone o migranti che siano.

 

Y.E.A. si sviluppa anzitutto in riferimento ai quartieri periferici di Milano, ma con varie interazioni sia con il cuore della Metropoli sia con aree extraurbane, decentrate, esterne alla città e perfino alla Città metropolitana, assumendo una dimensione lombarda.

Il quadro di riferimento è infatti, in senso più ampio, il rapporto tra centro e periferie, declinato nel caso lombardo e milanese in particolare. Lo spazio principale di lavoro è quello delle periferie della Metropoli lombarda, individuate in diverse aree dei Municipi periferici, soprattutto per la concreta capacità operativa e il consolidato radicamento dei soggetti del partenariato nelle diverse zone.

 

In particolare, Y.E.A. sviluppa azioni dirette nei quartieri di Quarto Oggiaro, Baggio, Gratosoglio-Stadera e Ripamonti. Ma varie azioni si declinano con programmatico ancoraggio a spazi molto più centrali (per esempio la Fabbrica del Vapore), mentre altri puntano decisamente su luoghi fisicamente e concettualmente lontani della città.

La scelta di organizzare un partenariato come quello proponente ha infatti a che fare anche con considerazioni di carattere geografico e logistico, nella convinzione che sia utile attivare il coinvolgimento di ambiti e ambienti vari per superare logiche troppo anguste di intervento localistico e specialistico.

 

La rete dell’Academy opererà fuori da Milano presso le cittadine di Abbiategrasso (MI), Maccagno (VA), Colle Brianza (LC) e probabilmente (a valle dell’auspicabile successo delle sperimentazioni iniziali) in altre località dell’Abbiatense, del Corsichese, della Brianza (Desio, Giussano, Brugherio), del nordMilano (Sesto S.G. Cinisello Balsamo, Cologno Monzese) e della Martesana (Vimodrone, Cernusco sN, Cassina de Pecchi, Gorgonzola…).


Partners
Partners
Powered by LibLab